La storia di Zahira

Sono Zahira, sono nata in Marocco e sono arrivata in Italia nel 2018 insieme a mio marito Salim e ai miei 2 figli minori, Asma e Khalid. Nel 2020 è nata la nostra ultima figlia, Fatima, e da poco tempo ci siamo trasferiti in una nuova casa in affitto a Pescara.

Avendo alcune difficoltà nel trasferire la nostra residenza nella nuova abitazione, mi ero inizialmente rivolta al Servizio Sociale del Comune di Pescara. L’assistente sociale mi ha consigliato di recarmi presso lo sportello Integrab Point in quanto lì avrebbero potuto aiutarmi.

Insieme all’operatrice ho compilato i moduli di trasferimento della residenza di tutta la mia famiglia e ora sono in attesa di una risposta da parte dell’ufficio anagrafe. Sono stata anche aiutata nella compilazione dei documenti per ottenere le nuove tessere sanitarie per tutta la famiglia.

Lo sportello Integrab Point mi è stato di grande aiuto e sicuramente mi rivolgerò ancora presso questo ufficio.

Foto di Gabby K da Pexels

COME RICHIEDERE LO SPID

Lo SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale, è uno strumento utile e obbligatorio per accedere online ai servizi pubblici di Inps, Inail, Agenzia delle Entrate, Regioni e Comuni, per dare ai cittadini e alle cittadine la possibilità di fare pagamenti e avere i documenti di cui hanno bisogno.

DI COSA HO BISOGNO?

  • Carta d’identità italiana o in alternativa il passaporto o la patente di guida
  • Codice fiscale
  • Permesso di soggiorno in corso di validità
  • Cellulare smartphone
  • Indirizzo di posta elettronica

COSA DEVO FARE PER RICHIEDERE LO SPID?
La richiesta dello SPID è completamente gratuita e puoi farla in due modi: andando ad uno sportello pubblico oppure tramite riconoscimento online
.

SPORTELLO PUBBLICO

  • Vai in uno sportello Poste Italiane con i documenti elencati prima
  • Fai il riconoscimento con l’aiuto dell’operatore o dell’operatrice di sportello
  • Aspetta la mail di conferma inviata all’indirizzo mail che hai dato all’operatore o all’operatrice

RICONOSCIMENTO ONLINE

  • Collegati al sito internet https://posteid.poste.it/ e clicca sui pulsanti “registrati subito” e successivamente “prosegui”. Scrivi i tuoi dati anagrafici dove te lo richiedono.
  • Sarà necessario caricare una scansione della carta d’identità e del codice fiscale: dovranno essere caricati prima il fronte di entrambi i documenti in un solo file, poi il retro degli stessi documenti su un secondo file.
  • Aspetta la mail di conferma
  • Vai allo sportello Poste Italiane con i documenti usati nella registrazione online per fare il riconoscimento
  • Aspetta la mail di conferma

Puoi usare lo SPID con l’app PosteID, scaricabile gratuitamente da playstore.

La storia di Blessing

Mi chiamo Blessing e sono originaria della Nigeria.
Sono arrivata in Italia nel 2016 dopo un orrendo e pericoloso viaggio attraverso vari stati dell’Africa, dopo essere stata tratta in inganno dai trafficanti di esseri umani.

Una volta arrivata in Italia e aver compreso la verità che mi aspettava, ho fatto la richiesta di Protezione Internazionale il prima possibile. Raccontando tutti i dettagli della mia storia ho ottenuto il permesso di soggiorno per asilo.

È stata la Commissione Territoriale a mettermi in contatto con lo sportello Integrab Point gestito dalla Cooperativa On The Road, che avrebbe potuto seguirmi e aiutarmi nel mio inserimento sociale.

Nel 2020 mi sono sposata con il mio fidanzato ed abbiamo avuto una bellissima bambina di nome Jennifer. Grazie all’operatrice dello sportello sono riuscita ad ottenere la tessera sanitaria per me ma soprattutto per la mia bambina, a cui soni stati subito somministrati i primi vaccini obbligatori.

Ancora oggi, quando ho qualche difficoltà, mi rivolgo a questo sportello sempre pronto ad aiutarmi!

Foto di Andrea Piacquadio da Pexels

La Storia di Celine

Mi chiamo Celine e sono originaria del Senegal. Sono arrivata in Italia alla fine del 2018 per raggiungere mio marito che da alcuni anni lavorava a Pescara. Nel dicembre del 2019 abbiamo deciso di portare in Italia anche le nostre due figlie minori, Helene ed Amy, di 12 e 15 anni, ma dopo soli 3 mesi, a causa della pandemia da Coronavirus, è iniziato il lockdown. Nel frattempo è nato il nostro terzo figlio, Abdul!

Ad agosto ho provato ad iscrivere Helene ed Amy a scuola, ma a causa dell’emergenza sanitaria in corso, gli Istituti Scolastici non accettavano le domande. Parlando di questa mia difficoltà con la mia proprietaria di casa e l’assistente sociale del Comune di Pescara, mi è stato consigliato di rivolgermi allo sportello Integrab Point di Pescara.

Per fortuna!

Grazie all’aiuto dell’operatrice dello sportello sono riuscita ad ottenere l’iscrizione all’anno scolastico 2020-2021 per entrambe le mie bambine, che adesso seguono le lezioni con entusiasmo e tanta voglia di imparare.

Dopo l’aiuto ricevuto con la domanda di iscrizione all’anno scolastico, ho deciso di rivolgermi all’Integrab Point anche per ulteriori pratiche. Ad oggi, grazie all’aiuto dell’operatrice dello sportello, sto compilando i documenti per l’ottenimento della residenza nel comune di Pescara, per il rimborso dell’acquisto dei libri scolastici e per l’ottenimento delle tessere sanitarie per i miei tre figli minori, oltre che la compilazione del kit per il rinnovo del mio permesso di soggiorno in scadenza.

Lo sportello Integrab Point è stato, ed è tutt’ora, un grande aiuto!

Foto di August de Richelieu da Pexels

ISCRIZIONI PER L’ANNO SCOLASTICO 2021/2022: COME FARE?

Per l’anno scolastico 2021/2022 puoi fare l’iscrizione on line, ed è necessaria solo se tuo/a figlio/a deve iscriversi alla prima elementare o alla prima media.

DI COSA HO BISOGNO?

  • La Carta d’identità, patente o passaporto in corso di validità
  • Il Codice fiscale
  • Un indirizzo e-mail
  • Le credenziali per accedere al portale (solo se sei già iscritto) o lo SPID
  • Il codice della scuola (se non lo conosci potrai trovare le istruzioni per la ricerca dopo)

ATTENZIONE: puoi fare l’iscrizione con calma perché non è importante l’ordine di arrivo delle iscrizioni, hai tempo fino alle 20:00 del 25 gennaio! La piattaforma ti permette di inviare l’iscrizione in tre scuole, perché se la prima scuola da te scelta finisce i posti, automaticamente la tua domanda di iscrizione sarà analizzata dalla seconda, e così via.

COME ISCRIVO MIO/A FIGLIO/A?

  • Collegati al sito internet https://www.istruzione.it/iscrizionionline/, clicca su “registrati” se è la prima volta che usi questo sito o su “accedi al servizio” se sei già iscritto
  • Inserisci i dati anagrafici di tuo/a figlio/a (i tuoi dati sono caricati automaticamente)
  • Carica tutti i dati anagrafici richiesti dalla piattaforma
  • Se lo conosci già, scrivi il codice identificativo della scuola. Se non lo conosci clicca su “scuola in chiaro” per trovare la scuola che ti interessa: puoi inserire il nome dell’Istituto, l’indirizzo o fare una ricerca sulla mappa scegliendo un raggio di distanza massimo
  • Scrivi il codice che hai trovato nella casella e poi clicca su “conferma il codice
  • La scuola potrebbe chiederti altre informazioni, come i dati anagrafici del genitore che non ha compilato la domanda, il lavoro che svolgete, quante persone siete in famiglia, il tempo scolastico che vuoi far seguire a tuo/a figlio/a (solo se la scuola ne offre più di uno)
  • Al termine clicca su “inoltra la domanda
  • Ti arriverà la conferma dell’iscrizione all’indirizzo e-mail che hai dato
  • Potrai seguire lo stato delle iscrizioni accendendo alla sezione “le tue domande di iscrizione”. Ti verrà anche inviata una mail ogni volta che la tua domanda di iscrizione verrà inoltrata, accettata, smistata ad altra scuola o restituita alla famiglia
  • Ripeti la procedura per la seconda scuola e poi per la terza
  • Aspetta che una scuola accetti la tua domanda di iscrizione, ti verrà inviata una mail

FORMAZIONE ONLINE: Progettare per innovare. Strategie ed interventi con migranti e non solo

Per innovazione sociale intendiamo un processo di cambiamento basato su strategie e idee che portano a soddisfare lo sviluppo economico e sociale di una determinata comunità di riferimento.

Come costruire uno schema di intervento progettuale in grado di governare tale processo? Come progettare per innovare il sistema di intervento rivolto ai cittadini e alle cittadine migranti?

Il 28 luglio dalle ore 15:00 alle ore 18:00, partecipa alla formazione online promossa dalla Regione Abruzzo e rivolta alle operatrici e agli operatori dei servizi territoriali per l’integrazione (segretariati sociale, del lavoro, sportelli di inclusione, etc…).

Insieme a Vincenzo Castelli, presidente della Cooperativa Sociale On the Road e formatore in politiche sociali, condividendo informazioni e saperi e favorendo il dialogo tra gli addetti ai lavori, cercheremo di costruire un network d’intervento capace di pianificare politiche innovative atte all’integrazione dei cittadini e delle cittadine di Paesi Terzi.

MARTEDì 28 LUGLIO

 dalle ore 15:00 alle ore 18:00

Progettare per innovare. Strategie ed interventi con migranti e non solo

Relatore:

Vincenzo Castelli, Presidente On the Road Soc. Coop. Soc. e Formatore in Politiche Sociali

Iscriviti alla formazione online al seguente link
https://forms.gle/ReQkMAu4j8zEuguX7

La mattina della formazione vi verrà inviata una mail contenente il link per accedere alla piattaforma zoom

SI RILASCIA ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE SU RICHIESTA

Per maggiori informazioni:

Antonio Giammarino
a.giammarino@ontheroad.coop
+39 370 3172097

Vi aspettiamo!

Progetto Co-finanziato dall’Unione Europea

Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – Obiettivo Specifico 2.Integrazione / Migrazione legale – Obiettivo nazionale ON 2 – Integrazione – Piani d’intervento regionali per l’integrazione dei cittadini di paesi terzi – Autorità Delegata – IMPACT
PROGETTO “SCOMMETTIAMO SULLA CITTADINANZA” Cod. Prog. 2424
Beneficiario: Regione Abruzzo
Partner: Società Cooperativa Sociale On the Road
Partner: Istituto Comprensivo Statale Sandro Pertini di Martinsicuro (TE)

FORMAZIONE ONLINE | 21 e 23 LUGLIO

Come creare una rete regionale d’intervento tra i servizi per l’integrazione dei cittadini di Paesi Terzi?

E come implementare un sistema di comunicazione interna ed esterna al network che ne favorisca visibilità e fruibilità?

Per approfondire conoscenze, affinare competenze, favorire il dialogo tra gli addetti ai lavori e gettare le fondamenta di un network d’intervento a carattere regionale, il 21 e il 23 luglio dalle 15:00 alle 18:00, vi proponiamo un doppio appuntamento di formazioni online, rivolto alle operatrici e agli operatori dei servizi territoriali per l’integrazione della regione Abruzzo.

Nel corso del primo appuntamento, Vincenzo Castelli, presidente della Cooperativa Sociale On the Road e formatore in politiche sociali, illustrerà il lavoro di e in rete nelle politiche per l’integrazione, condividendo strumenti, metodi e tecniche finalizzati all’attivazione e all’empowerment di un network territoriale multidisciplinare e multistakeholders.

Proseguendo con il secondo appuntamento, Nicola Catenaro, giornalista ed esperto di comunicazione pubblica, marketing e sociale, ci presenterà la comunicazione intra e inter servizi come strumento finalizzato alla gestione e il potenziamento della rete d’intervento regionale.  

È possibile iscriversi ad entrambe le formazioni o ad una sola delle due, a seconda della preferenza.

SI RILASCIA ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE SU RICHIESTA

Programma degli incontri

INCONTRO UNO

Fili, reti, reticoli ed altre cose sociali
Architettura delle reti sociali con migranti e non solo


21 luglio 2020
dalle ore 15:00 alle ore 18:00

Relatore:

 Vincenzo Castelli
, Presidente On the Road Soc. Coop. Soc. e Formatore in Politiche Sociali

Potete iscrivervi a questo link:
https://forms.gle/H6CbFVJELjv7iDDF7

La mattina della formazione
vi verrà inviata una mail contenente il link per accedere alla formazione

INCONTRO DUE

La comunicazione interna ed esterna:
strumenti per rendere più efficiente il lavoro al servizio degli altri

23 luglio 2020
dalle ore 15:00 alle ore 18:00

Relatore:
Nicola Catenaro
, Giornalista ed esperto di comunicazione pubblica, di marketing e sociale

Potete iscrivervi a questo link:
https://forms.gle/ZhGoVDm7MvjxjD237


La mattina della formazione vi verrà inviata una mail contenente il link per accedere alla formazione

Per maggiori informazioni:

Antonio Giammarino
a.giammarino@ontheroad.coop
+39 370 3172097

Vi aspettiamo!

Progetto co-finanziato dall’Unione Europea

Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – Obiettivo Specifico 2.Integrazione / Migrazione legale – Obiettivo nazionale ON 2 – Integrazione – Piani d’intervento regionali per l’integrazione dei cittadini di paesi terzi – Autorità Delegata – IMPACT
PROGETTO “SCOMMETTIAMO SULLA CITTADINANZA” Cod. Prog. 2424
Beneficiario: Regione Abruzzo
Partner: Società Cooperativa Sociale On the Road
Partner: Istituto Comprensivo Statale Sandro Pertini di Martinsicuro (TE)

Sanatoria: orientare&orientarsi nella regione Abruzzo, art 103 DL 34/20 “Emersione rapporti di lavoro”

L’emergenza Coronavirus ci ha messi di fronte a numerose questioni irrisolte che non possono più essere ignorate. Tra di esse i fenomeni del lavoro sommerso del caporalato.

L’emersione dal lavoro nero lo sfruttamento lavorativo sono temi centrali del lavoro migrante, tuttavia molti stranieri sono sprovvisti di permesso di soggiorno o con permesso di soggiorno scaduto. Ciò comporta che molti di loro non possono uscire dalla condizione di sfruttamento lavorativo perché, appunto, sprovvisti di regolare permesso di soggiorno, situazione che rende impossibile la ricerca di un lavoro regolare, data l’impossibilità di stipulare un contratto. Per contrastare questi fenomeni e ovviare a queste problematiche, il Governo italiano, per alcune categorie di straniere e stranieri non regolari presenti sul territorio italiano, ha disposto una sanatoria.

Come gestire l’orientamento e la presa in carico di quanti hanno diritto ad accedere alla sanatoria?

Il 18 giugno 2020, dalle ore 15:00 alle ore 17:00, sulla piattaforma Zoom, si terrà il primo incontro di un percorso formativo online rivolto alle operatrici e agli operatori dei servizi territoriali (segretariati sociale, del lavoro, sportelli di inclusione, etc…) della regione Abruzzo.

L’Avv. Guido Talarico, della Cooperativa Sociale On the Road, e Giuseppe Visco, Direttore provinciale patronato INCA di Chieti, indagheranno e veicoleranno le informazioni necessarie a quanti, operando nei servizi territoriali di inclusione, hanno bisogno di orientarsi per gestire la presa in carico dei cittadini che hanno diritto alla SANATORIA. 

Durante l’incontro sarà dato ampio spazio a dibattiti e domande per facilitare l’applicazione della sanatoria ed eventualmente innestare le basi per la stipula di protocolli operativi tra gli enti, per gestire in maniera sinergica e multidisciplinare la presa in carico.

Programma dell’incontro:

GIOVEDI’ 18 Giugno

15:00-16:00: Formazione teorica con Guido Talarico, Avvocato della Cooperativa Sociale On the Road. Chiarimenti e spiegazioni sugli aspetti dell’art 103 DL 34/20 “Emersione rapporti di lavoro”

16:00 – 17:00: Formazione pratica con Giuseppe Visco, Direttore provinciale patronato INCA di Chieti. Modalità di gestione operativa finalizzata all’accompagnamento dell’utente nella presentazione della domanda.

Dibattito e domande

Iscriviti alla formazione online a questo link: https://forms.gle/kpca9wzY39yoHxEG9

Una volta iscritti vi verrà inviata una mail giovedì mattina contenente il link per accedere alla formazione, sarà possibile accedere 15 minuti prima dell’inizio della formazione. 

Per maggiori informazioni:

Antonio Giammarino 
a.giammarino@ontheroad.coop
+39 370 3172097

Vi aspettiamo!

Progetto co-finanziato dall’Unione Europea.
Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – Obiettivo Specifico 2.Integrazione / Migrazione legale – Obiettivo nazionale ON 2 – Integrazione – Piani d’intervento regionali per l’integrazione dei cittadini di paesi terzi – Autorità Delegata – IMPACT 

PROGETTO “SCOMMETTIAMO SULLA CITTADINANZA” Cod. Prog. 2424

Beneficiario: Regione Abruzzo
Partner: Società Cooperativa Sociale On the Road

Partner: Istituto Comprensivo Statale Sandro Pertini di Martinsicuro (TE)

Photo by fauxels from Pexels